Centro di Riabilitazione Estensiva Ambulatoriale “Emmanuele”


accreditato 
n. 909 del 04/02/2010
Il Centro è situato a Palmi (RC), in Via Rocco Pugliese, n.1 (accanto alla concattedrale).
tel.  +3909662674103 – Fax 09662674111 centroriabilitazione@presenzacalabria.it


 

Il Centro di Riabilitazione Estensiva Ambulatoriale, precedentemente denominato palestra di riabilitazione” è stato pensato fin dall’inizio, soprattutto in funzione dei disabili di tutto il territorio, che frequentavano il centro ”Emmanuele” ,dove si svolgevano attività programmate e concretizzate nei vari laboratori.

              

Utenza 
oltre  100 unità di soggetti in età evolutiva
Interventi ambulatoriali di riabilitazione estensiva 
trattamenti previsti: FKT, psicomotricità, logopedia, terapia occupazionale e cognitiva
Risorse professionali impiegate
 direttore sanitario, neuropsichiatra infantile,  psicologo, assistente sociale, terapisti della riabilitazione, operatori socio sanitari


Il centro è stato pensato fin dall’inizio, soprattutto in funzione dei disabili di tutto il territorio, che frequentavano l centro ”Emanuele”, dove si svolgevano attività diurne nei vari laboratori.

Finalità

  Fornire una struttura atta a prevenire e superare le difficoltà personali, sociali  e  scolastiche, derivanti da disabilità  motorie, senso/percettive e mentali di soggetti in età   evolutiva.
•  Fornire sostegno psicologico e orientamento educativo alle famiglie dei soggetti con difficoltà.
•  Collaborare con gli insegnanti nel processo educativo/didattico per favorire adeguato
inserimento del minore nella vita scolastica.

Riabilitazione

La  riabilitazione è un processo di soluzione dei problemi  e di educazione nel corso del quale si porta un soggetto a raggiungere  il miglior livello di vita possibile sul piano fisico, psichico e sociale, con la minor restrizione possibile delle sue scelte operative.
Il processo riabilitativo coinvolge anche la famiglia del soggetto e quanti sono a lui vicini. Di conseguenza  il processo riabilitativo riguarda, oltre che gli aspetti  strettamente clinici, anche gli aspetti psicologici e sociali.
Sul piano operativo è bene distinguere fra gli interventi riabilitativi di tipo sanitario e gli interventi riabilitativi di tipo sociale.

 

 

Modalità di ammissione e inserimento

richiesta della famiglia alla segreteria del Centro per  il primo incontro:

– esibizione autorizzazione per accesso ai servizi  territoriali da parte del distretto sanitario di  competenza

– colloquio con  assistente sociale e  presentazione dell’informativa e consenso: art.13 del DLgs n.196 – 30/06/03 per utilizzazione dei  dati   personali sensibili 

 -colloquio con psicologo e neuropsichiatra infantile  

  – stesura di: indagine socio familiare,

  – osservazione/valutazione del bambino

  – formulazione di  profilo funzionale  ipotesi diagnostica

sintesi diagnostica riabilitativa da parte dell’équipe               

-comunicazione alla famiglia della necessità o meno di  trattamento riabilitativo

inserimento in lista di attesa

e comunicazione  all’interessato dei tempi approssimativi necessari per l’inserimento

criteri di priorità:

– livello di gravità ed età del soggetto

– tipo di trattamento reso disponibile

– ordine cronologico dell’autorizzazione dell’ASP

– fascia oraria disponibile accettata dalla famiglia

Da presentare all’ inizio della  terapia

♦ autorizzazione per accesso ai servizi territoriali da

   parte del distretto sanitario di competenza.  

♦ documentazione di eventuali accertamenti clinici

   precedenti, inerenti alle problematiche per le quali si

   chiede trattamento riabilitativo

orario del Centro

lun. Mar. Mer. Gio. Ven. Sab.
09 – 13  09 – 13  09 – 13  09 – 13  09 – 13 09 – 13
14 – 18  14 – 18  14 – 18  14 – 18  14 – 18  chiuso

 

Assenze del terapista

♦ in caso di assenza del terapista è garantita la  prestazione riabilitativa con sostituzione dell’operatore;

♦ in casi particolari, dove non si ritiene possibile l’attuazione del trattamento, l’assenza del terapista verrà comunicata    telefonicamente alla famiglia.

 

Assenze dell’utente

le assenze degli utenti devono essere comunicate il 

  giorno precedente e comunque  prima dello

  svolgimento della terapia.      

♦ nel caso di assenza superiore  a 3 giorni, al rientro 

  deve essere portato certificato medico o 

  giustificazione indicante i motivi dell’assenza 

♦ per le frequenti e continuative assenze non

   giustificate  il Centro si riserva l’interruzione del  

   trattamento