Un ruolo fondamentale nel programma della casa protetta, sarà riservato allo psicologo, che potrà avvalersi anche di altri operatori con specifica competenza.
Si provvederà in tal senso, alla formulazione di una scheda personale in cui saranno evidenziate le problematiche di ogni ospite, in modo da poterlo seguire in tutte le sue esigenze emergenti.

La psicologa a colloquio con un’anziana

Saranno perciò effettuati frequenti colloqui personali, prevenendo, nei limiti delle possibilità, i momenti di depressione e di solitudine tipici della terza età.
Particolare cura sarà dedicata ad un programma di integrazione e di dialogo tra gli ospiti, gli operatori della Casa  e con i familiari, soprattutto con i figli.

Un momento di gioia e di festa, il compleanno di un’anziana

Per chi ne avesse il desiderio viene garantita la possibilità  di recarsi, in compagnia dei familiari, nella propria abitazione o presso la propria famiglia, in circostanze particolari, sensibilizzando, in tal senso, i figli o parenti.
Per mantenere il legame con le tradizioni religiose e civili, non mancano la partecipazione a varie rappresentazioni teatrali, culturali e ricreative che, nel periodo estivo, vengono portate in piazza, inserite nel contesto delle manifestazioni dell’ “Agosto Palmese”, in collaborazione con l’amministrazione comunale.
Tra le altre varie attività si segnalano tre momenti forti ormai istituzionalizzati, che vedono coinvolti anche gli anziani: la partecipazione  alle manifestazioni religiose e folcloristiche della Varia che costituiscono una specificità dell’ “agosto palmese”.