Ancora nessun commento

Varia e significato

Ieri si è svolta la Varia, imponente manifestazione… cosa simboleggia, il suo vero significato ce lo spiega Don Silvio Mesiti :

“La domenica che celebriamo oggi, per il popolo e in modo speciale per noi palmesi, assume un significato e un valore particolare, molto importante per una pratica religiosa seria che sgorga dalle nostre tradizioni e va alla nostra mente e al nostro cuore.

Oggi siamo portati a contemplare e meditare sul mistero della Madonna Santissima per quello che riguarda la sua assunzione al cielo:
in questo giorno, dobbiamo sentirci tutti coinvolti nell’accogliere la lettera che ci manda quotidianamente, la quale nient’altro è che il messaggio perenne che è Gesù suo figlio.
Abbiamo bisogno di Lei perché ci faccia l’esegesi anche del Vangelo di questa domenica in cui troviamo Gesù in cammino verso Gerusalemme che insegna fermandosi nelle varie città da cui passa.
Penso che sia molto importante fissare l’immagine della Madonna che vive il momento dopo l’ascensione al cielo di Gesù. Momento che condivide con le prime comunità cristiane, nelle quali ci sono problemi, disagi, e difficoltà di ogni genere, per insegnare, per animare e soprattutto per confermare nella fede in suo figlio i cristiani delle prime comunità.
Questo è il messaggio che ci viene dato oggi.
Come allora anche oggi la Madonna Santissima è presente nella nostra comunità per indicarci la strada che dobbiamo seguire non solo in rapporto alla vita eterna, ma anche in rapporto quello che noi oggi dobbiamo vivere per entrare nel regno di Dio. Non si tratta di quelli che si salveranno ma di quelli che sono già salvati, al di là delle interpretazione del Vecchio Testamento, Gesù Cristo ci ha salvati tutti con la sua passione alla sua croce e la sua morte.
E’ importante quindi, oggi, attraversare questa porta che é la sua persona, il suo Vangelo. Porta molto chiaramente stretta e per entrare quindi “bisogna farsi piccoli piccoli” e rinunciare a noi stessi per vivere secondo quanto Egli ci ha insegnato, non è sufficiente una partecipazione informale alla liturgia, quanto piuttosto esercitare direttamente il comandamento dell’amore. Come leggendo letteralmente il Vangelo “ognuno si renderà conto dell’importanza e della serietà con cui bisogna vivere la fede”. Non basta la forma ma è necessarie la sostanza.
Invochiamo la Madonna Santissima perché ci insegni come avvicinarci a Gesù ed accogliere il suo messaggio in tutti i momenti, come lei ha fatto prima dell’annunciazione, durante il mistero dell’incarnazione quando l’ha portato con se, nei momenti della sua passione, della sua morte e della sua resurrezione ma anche nei momenti che ha vissuto con la gente dopo l’ascensione.”

Don Silvio Mesiti.

Invia un commento